Le Social Media Policy: cosa sono, tipologie e caratteristiche

Posted on

Cosa sono le Social Media Policy (SMP)?

Le SMP sono le regole di comportamento rivolte a quanti interagiscono con i canali social di un’azienda, di un brand o di un professionista.

Sono il manuale d’uso attraverso cui l’azienda, il brand o il professionista detta le regole per usare i canali social proprietari, in linea con i suoi valori, e che dipendenti, collaboratori esterni o agenzie devono seguire.

Icona Snapchat
Che cosa sono le Social Media Policy (SMP)
Ph: Thought Catalog for Unsplash

Tipologie

Esistono tre tipologie di SMP:

1) per le figure che si occupano della gestione dei social media, ovvero i dipendenti o il team di social managing interno che parlano a nome dell’azienda, del brand o del professionista attraverso i suoi canali social;

2) per i fornitori, i collaboratori esterni o le agenzie che usano i canali social dell’azienda, del brand o del professionista e che, anche dai loro profili personali, devono essere in linea con i valori dell’azienda, del brand o del professionista con cui collaborano;

3) per la community: le regole d’uso che regolano il rapporto sui social tra azienda, brand o professionista e  i suoi utenti/clienti

Icona Instagram
Tipologie di Social Media Policy (SMP)
Ph: neonbrand for Unsplash

Caratteristiche

Le caratteristiche principali delle SMP sono:

– devono dichiarare il preciso ambito di applicazione, a chi si rivolgono, in quale contesto, in quali situazioni.

Chi le legge deve trovare risposte a domande come “posso fare…?” per commentare, per postare, per richiedere informazioni o proposte di collaborazione.

– Devono essere leggibili e accessibili a tutti

– Devono essere prescrittive: il contenuto è un ordine.

– Devono essere utili: devono essere realmente consultabili come risorsa per tutti, dal dipendente al membro del social media team.

Icona YouTube
Caratteristiche delle Social Media Policy (SMP)
Ph: Szabo Viktor for Unsplash

Cosa scrivere nelle SMP?

– Principi generali di comportamento sui social media. Le regole che l’azienda, il brand o il professionista chiede ai propri dipendenti e collaboratori di rispettare nell’utilizzo dei social media.

– Principi generali di comportamento sulle pagine o sui profili proprietari. Le regole che l’azienda chiede ai propri dipendenti e collaboratori di rispettare nelle interazioni con i canali social ufficiali.

– Le modalità di gestione delle richieste pervenute dagli utenti attraverso i canali social dell’azienda, del brand o del professionista e i tempi massimi di riscontro.

Definizione delle responsabilità in caso di violazione delle policy e delle modalità di segnalazione e di applicazione delle sanzioni. All’interno di questa parte vanno inseriti il codice etico, il codice di autodisciplina, le policy per il rischio reputazionale, ecc.

 

0 Comments

Leave a comment

Your email address will not be published.